Skip to the content

Condizioni generali

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DI PALETTE CAD GMBH, STOCCARDA

1. OGGETTO DEL CONTRATTO

1.1 Oggetto del contratto. Le presenti condizioni generali di vendita si applicano a tutti i prodotti (hardware e software) ed ai servizi forniti dalle società Palette CAD GmbH (di seguito denominata brevemente „Palette“), anche qualora questi siano acquistati tramite terzi (ad es. partner commerciali). Esse valgono in modo particolare per i software di cui al punto 1.2.
1.2 Software oggetto del contratto. Palette concede in licenza al cliente il software indicato con il codice oggetto nell’ordine, completo di istruzioni d’uso e con le funzioni in queste ultime descritte. Le istruzioni d’uso possono essere fornite anche come aiuto online o come file di testo allegato al software. Il software può essere composto da più parti e cataloghi di elementi o materiali („dati“) che possono essere acquistati singolarmente.
1.3 Ambiente di utilizzo. È garantito il funzionamento regolare del software nell’ambiente hardware e software indicato da Palette, in particolare con il sistema operativo specificato.
1.4 Prestazioni aggiuntive. Prestazioni aggiuntive legate al software oggetto del presente contratto, quali addestramento, installazione, adeguamento, assistenza o corsi di formazione, sono gestite dai partner commerciali, eventualmente con accordi separati e legalmente autonomi.
1.5 Prova. Versione di prova. Palette può offrire al cliente il software con una parziale concessione in licenza. Una concessione di questo tipo deve essere concordata espressamente fra Palette e il cliente. Il compenso per la concessione del software in versione di prova è indicato nell’offerta. Per la versione di prova Palette garantisce solo che essa è adatta ad effettuare delle prove, ma non che sia effettivamente utilizzabile da clienti.
1.6 Diritto di recesso. Qualora con un cliente sia stato concordato un diritto di recesso, esso può essere fatto valere solo se tale accordo era avvenuto in forma scritta e se Palette non ha rispettato determinati impegni presi per iscritto facendo così venire a mancare il valore d’uso del software per il cliente. In questo caso eventuali prestazioni di assistenza corrisposte da Palette, quali addestramento e installazione, saranno fatturate in proporzione.

 

2. PRESTAZIONI DI PALETTE, CONFERIMENTO DI DIRITTI AL CLIENTE

2.1 Esecuzioni del programma. Il software specificato dal codice oggetto è fornito al cliente su supporto informatico o per download. In aggiunta è fornita al cliente, a discrezione di Palette, una password personale per ciascuna parte del programma. Con tale password il cliente potrà attivare la relativa parte di programma.
2.2 Conferimento della licenza d’uso. Il software di cui al presente contratto è protetto da copyright. Al cliente è concesso il diritto permanente di utilizzare il software simultaneamente su un singolo computer, a meno che non risulti in fattura una licenza per uso multiplo.
2.3 Uso conforme. Il cliente è autorizzato all’uso del software nella misura prevista dal presente contratto, eventualmente con un dongle o chiave hardware.
2.4 Problemi con il dongle. Nel caso in cui il software sia equipaggiato con un dongle (chiave hardware) il cliente è tenuto ad averne cura e a non impiegare programmi per bypassare la protezione. In caso di malfunzionamento del dongle questo sarà sostituito, gratuitamente se in garanzia; in caso di rottura sarà sostituito dietro pagamento dell’importo previsto nel listino prezzi; in caso di smarrimento sarà possibile ottenere un nuovo dongle solo acquistando una nuova copia del software. In caso di equipaggiamento con un dongle o altra chiave hardware il cliente utilizzerà il software solo assieme ad esso. È responsabilità del cliente verificare che il dongle o chiave hardware sia riconosciuto dal sistema operativo del suo computer.
2.5 Uso illecito. Nel caso in cui il cliente utilizzi il software in una misura che va oltre il pattuito (uso illecito), senza che ciò sia stato espressamente concordato, è tenuto ad indennizzare Palette pagando il relativo sovrapprezzo. Egli è tenuto a comunicare immediatamente tale utilizzo abusivo a Palette. In caso di mancata comunicazione saranno applicate le disposizioni al punto 4.4. La comunicazione non comporta automaticamente il consenso di Palette all’uso illecito.
2.6 Riproduzione vietata. La riproduzione del software in misura maggiore di quanto sopra descritto e di quanto previsto nell’offerta è fondamentalmente vietata –eccezion fatta per la copia di backup e nei casi di cui al punto 8.5. È altresì vietato comunicare a terzi eventuali password ricevute da Palette ai fini della protezione dalla creazione di copie.
2.7 Modifica del software. La traduzione, l’elaborazione, l’arrangiamento e altre modifiche del software, così come pure la riproduzione dei risultati ottenuti dal cliente, sono ammesse solo con l’autorizzazione scritta di Palette.
2.8 Consegna. L’invio o la trasmissione del software e delle prestazioni accessorie è a spese e a rischio del cliente.

 

3. CONTRATTO DI ASSISTENZA-PARTNERSHIP, AGGIORNAMENTI

3.1 Contratto di assistenza e partnership. Palette può offrire al cliente la sottoscrizione di un contratto di assistenza (denominato „Assistenza & partnership“). Nell’ambito di tale contratto e per tutta la sua validità Palette fornisce al cliente tutti gli aggiornamenti del software (programmi e dati), relativi alle parti di programma ed ai dati precedentemente acquistati dal cliente. La fornitura non include beni commerciali e soluzioni su misura.
3.2 Contenuto degli aggiornamenti. Gli aggiornamenti sono costituiti, a discrezione di Palette, o da una nuova versione del programma con funzionalità migliorate o da un ampliamento o aggiornamento dei dati. Gli aggiornamenti si riferiscono espressamente solo a prodotti di Palette nella versione precedente all’aggiornamento. Il contenuto degli aggiornamenti è deciso da Palette e non dà origine a diritti.
3.3 Durata del contratto e risoluzione. Il contratto ha una durata minima di 12 mesi e si rinnova automaticamente di ulteriori 12 mesi se non viene disdetto per iscritto, con lettera raccomandata, 3 mesi prima del suo termine. In caso di arretrati nei pagamenti superiori a 12 mesi, Palette ha il diritto di sospendere la fornitura degli aggiornamenti fino al saldo degli arretrati. Per una nuova sottoscrizione di un contratto disdetto sarà addebitato un costo pari al 10% dell’importo annuo dovuto.

 

4. PAGAMENTO

4.1 Ammontare del pagamento, trasferimento dei diritti. Con il pagamento dell’importo indicato in fattura i diritti di cui ai punti 2 e 3 vengono trasferiti al cliente. La fattura è parte integrante del contratto.
4.2 Scadenza, interessi di mora. Il pagamento deve avvenire al più tardi entro quattro settimane dall’emissione della fattura, salvo diversamente pattuito. Oltre tale termine sarà applicato, senza ulteriore avviso, un tasso d’interesse del 4% superiore al tasso di sconto (o tasso di riferimento) della Deutsche Bundesbank, a meno che il cliente non sia in grado di provare che il danno intervenuto è inferiore. Da parte sua Palette ha il diritto di richiedere un risarcimento danni maggiore, qualora sia in grado di provare d’averli subiti. Il pagamento per il contratto di assistenza e partnership è da effettuarsi anticipatamente.
4.3 Pagamento di prestazioni aggiuntive. Palette può fornire tali prestazioni anche tramite terzi. Prestazioni aggiuntive di Palette (installazione, addestramento, corsi di formazione, adeguamenti e modifiche del software ecc.) sono da concordare separatamente e anche il loro pagamento da parte del cliente deve avvenire in modo separato (vedi punto 4).
4.4 Uso illecito. Nel caso in cui il cliente abusi della licenza d’uso concessa (punti 1.2, 1.3 e 2) senza avvisare immediatamente Palette, sarà tenuto al pagamento di una somma pari al 150% del prezzo di listino corrispondente al volume della licenza per ogni copia abusiva e/o per ogni postazione d’uso abusiva. Ciò non pregiudica il diritto di Palette di avviare un’azione legale per il rimborso del danno risultante.

 

5. PRESTAZIONI AGGIUNTIVE DI PALETTE

5.1 Richieste aggiuntive, supporto. Palette è fondamentalmente disponibile ad andare incontro a ragionevoli richieste aggiuntive del cliente con contratti speciali e giuridicamente autonomi. Per l’addestramento del cliente o il supporto da parte di Palette durante l‘installazione, così come per adeguamenti del software e altre prestazioni assimilabili il cliente pagherà a Palette il prezzo fisso concordato o l’importo risultante a consuntivo in base alle tariffe orarie del personale tecnico impiegato per tali prestazioni (v. listino prezzi).
5.2 Sviluppo di ordini e produzione di dati. Nel caso in cui Palette abbia sviluppato un software o cataloghi su ordinazione del cliente, Palette ha il diritto, salvo accordi diversi, di utilizzare gratuitamente i prodotti (in parte o interamente) anche per scopi propri.
5.3 Segretezza. Il cliente è tenuto a mantenere riservate tutte le informazioni sulle interfacce che gli siano affidate. È tenuto altresì ad imporre tale obbligo anche a terzi cui sia stato dato eventualmente accesso a tali informazioni. Il cliente solleverà Palette da qualsiasi danno eventualmente causato dalla violazione di tale obbligo.

 

6. OBBLIGHI DEL CLIENTE

6.1 Obbligo di controllo e reclamo immediato. Il cliente è tenuto ad installare ed avviare il software immediatamente dopo averlo ricevuto, verificandone il funzionamento e comunicando immediatamente a Palette eventuali difetti (vedi anche il punto 7. Garanzia).
6.2 Ambient software. Il cliente procurerà ed installerà (a proprie spese), con il necessario anticipo, la versione prevista ed autorizzata dei software aggiuntivi, delle banche dati ecc. necessari per l’utilizzo del software oggetto del presente contratto (sistema operativo).
6.3 Impiego di collaboratori. Per l’uso del software il cliente è tenuto ad impiegare solo collaboratori idonei. 6.4 Il cliente è tenuto a mantenere tecnicamente aggiornati i componenti hardware con i quali è utilizzato il software, qualora ciò sia indispensabile per il funzionamento dello stesso. La rimozione di difetti hardware è a carico del cliente.

 

7. GARANZIA

7.1 Garanzia sui difetti. Durante il periodo di validità della garanzia (6 mesi) Palette è tenuta a rispondere, in base alle seguenti regole, dei difetti del software o degli aggiornamenti, esistenti già al momento della consegna.
7.2 Difetto – Definizione. Si intende difetto ai sensi del punto 7.1 ogni anomalia di funzionamento del software rispetto a quanto descritto nelle istruzioni d’uso o nel contratto, quando tale anomalia compromette l’idoneità del software ad essere utilizzato per il suo scopo abituale, descritto nelle istruzioni d’uso. L’obbligo di copertura con garanzia non sussiste quando il difetto è irrilevante, in particolare quindi quando questo non influisce in maniera rilevante, o sproporzionata secondo l‘attuale livello di sviluppo tecnologico, sull'idoneità all'uso.
7.3 Cataloghi dati. Palette dichiara espressamente di non assumere alcuna responsabilità per la completezza o attualità dei cataloghi dati, salvo diversi, espliciti accordi. Non si garantiscono neppure altre caratteristiche dei cataloghi dati (quali la precisione delle dimensioni e la corrispondenza effettiva dei colori). Il cliente è tenuto a verificare la correttezza dei dati prima dell’utilizzo.
7.4 Correzione dei difetti. Il cliente comunicherà immediatamente a Palette eventuali difetti insorti specificando come si presentano e con quali effetti, e in quali circostanze essi siano osservabili. Non appena ricevuta la comunicazione Palette verificherà il difetto descritto, lo analizzerà e apporterà le dovute correzioni entro un termine ragionevole. Palette può apportare tali correzioni concedendo in licenza al cliente una versione modificata del software per il cui caricamento o la cui installazione trova analoga applicazione il punto 7.1.
7.5 Rimborso. Qualora i difetti comunicati non siano addebitabili a Palette, il cliente rimborserà all’azienda il dispendio di tempo e le spese sostenute (in particolar modo i costi di viaggio) secondo le tariffe in vigore.
7.6 Collaborazione del cliente. Il cliente supporterà Palette nella determinazione dell’errore e nella correzione dei difetti; su richiesta di Palette produrrà o stamperà informazioni di supporto, ad esempio protocolli verificabili o video, e coopererà all’analisi dell’errore e al lavoro di correzione fornendo ogni altra eventuale informazione e permettendo senza indugio a Palette di visionare la documentazione dalla quale emergono nel dettaglio le circostanze dell’insorgere del difetto. Palette può decidere di bypassare un eventuale difetto insorto, qualora la sua correzione richiedesse un dispendio sproporzionato di tempo e di lavoro e/o causasse un notevole rallentamento del software o del suo tempo di risposta.
7.7 Diritti di garanzia. Qualora Palette non riuscisse a correggere il difetto entro un termine ragionevole, e qualora fallisse anche entro un successivo termine fissato dal cliente, a quest’ultimo spettano i diritti di garanzia previsti dalla legge. Egli può chiedere una riduzione del prezzo o rescindere il contratto.
7.8 Decadenza della garanzia. Palette non è più obbligata a fornire la garanzia per il software qualora a quest’ultimo siano state apportate modifiche senza l’espressa autorizzazione scritta di Palette. Il cliente ha tuttavia il diritto di sostenere e provare che le modifiche non hanno alcun nesso con il difetto insorto e che non rendono considerevolmente più difficile l’analisi e la correzione dell‘errore. Ciò non significa assolutamente che Palette autorizzi tali modifiche. La garanzia di Palette decade anche nel caso in cui il cliente utilizzi il programma in un ambiente hardware e software differente da quello previsto.
7.9 Fatturazione dell’utilizzo. In caso di recesso dal contratto al cliente sarà fatturato l’utilizzo del software fino a quel momento. La fatturazione avviene sulla base di un tempo medio di utilizzo di quattro anni.
7.10 Difetti, Danni conseguenti. Palette non risponde di difetti e danni conseguenti, in particolare non risponde per la perdita di dati, bensì solo per quanto previsto al punto 8. Quanto previsto al punto 7 non pregiudica la responsabilità per le caratteristiche garantite e in caso di dolo.

 

8. RESPONSABILITÀ

8.1 Oltre a quanto previsto per la garanzia (punto 7) Palette risponde solo per i seguenti casi: a) senza limitazione dell’importo del danno, per danni causati da dolo o colpa grave dei rappresentanti legali o dei dirigenti di Palette o da grave errore di organizzazione aziendale; b) con limitazione, per i danni tipici e prevedibili in base all’uso contrattuale del software, aa) per danni derivanti da violazione colposa di importanti obblighi contrattuali o bb) per danni causati da collaboratori di Palette con dolo o colpa grave, senza alcuna violazione di obblighi contrattuali rilevanti.
8.2 La responsabilità in caso di colpa lieve (fra l’altro per danni lontanamente conseguenti) è limitata per ogni singolo caso all’importo corrispondente al valore del contratto. 8.3 Una colpa concorrente del cliente (ad es. per insufficiente protezione dei dati) è da imputare a quest‘ultimo.

 

9. SEGRETEZZA, PROTEZIONE DEI DIRITTI

9.1 Segretezza. Il cliente si impegna a proteggere accuratamente da terzi, fra i quali rientrano anche i dipendenti non autorizzati, il software, le sue istruzioni d’uso e ogni altro materiale informativo, ad esempio la descrizione delle interfacce fornita separatamente, nonché la copia di backup. Il cliente dispensa Palette dalla responsabilità per l’eventuale danno emergente dalla violazione di tale obbligo.
9.2 Manleva. Qualora il software oggetto del presente contratto violi il copyright di terzi, Palette si impegna a manlevare il cliente da qualsiasi diritto di terzi che sia stato accertato con sentenza passata in giudicato.
9.3 Sostituzione del software. Al fine di evitare un danno o un ulteriore danno, Palette ha il diritto di fornire al cliente una versione modificata del software così da non ledere ulteriormente il diritto d’autore di terzi.
9.4 Informazione. Qualora il cliente venga a conoscenza della violazione del copyright di Palette da parte di terzi, ne informerà immediatamente Palette. Il cliente informerà altresì Palette qualora fosse citato da terzi per violazione del diritto d’autore tramite il software oggetto del presente contratto. Il cliente darà a Palette l‘opportunità di sostenerlo in maniera adeguata nell‘eventualità di un processo. Da parte sua il cliente si impegna a sostenere Palette, qualora quest’ultima dovesse essere citata da terzi.
9.5 Modifiche da parte del cliente. In linea di principio il cliente non è autorizzato a ritradurre il software nel codice sorgente o a tradurlo in altri linguaggi di programmazione o formati di dati. Il cliente non può elaborare o modificare il software, né può riprodurlo. Nel caso in cui Palette autorizzi la conversione di dati in altri formati, ad esempio tramite l’approntamento di interfacce, i diritti di proprietà di Palette si estendono anche ai dati convertiti.

 

10. DISPOSIZIONI CONCLUSIVE

10.1 Modalità di trasferimento. Il trasferimento di diritti e obblighi derivanti dal presente contratto da parte del cliente a terzi necessita della preventiva autorizzazione scritta di Palette.
10.2 Diritto di ritenzione. Il cliente non ha il diritto di esercitare contro Palette il diritto di ritenzione per un diritto risultante da un altro contratto. Il cliente può effettuare una compensazione solo con quei diritti nei confronti di Palette che siano incontestati o accertati giuridicamente in via definitiva.
10.3 Clausola di liberatoria. L’inefficacia di una o più clausole di tale contratto non pregiudica l’efficacia delle restanti parti del contratto. Le parti si impegnano a sostituire la clausola inefficace con una disposizione valida, il più possibile vicina allo scopo economico perseguito con la clausola inefficace. Finché ciò non sarà stato fatto, la clausola inefficace sarà sostituita da una disposizione il più possibile simile ad essa in relazione allo scopo economico. Lo stesso vale anche nel caso di una lacuna del contratto che necessiti di essere colmata.
10.4 Modifiche ed integrazioni. Eventuali modifiche ed integrazioni del presente contratto sono valide solo se contenute in un contratto integrativo sottoscritto da entrambe le parti.
10.5 Luogo di adempimento. Il luogo di adempimento è costituito dalla sede di Palette.
10.6 Foro competente. L’unico foro competente per tutte le cause originate dal presente contratto è quello della sede di Palette.
10.7 Diritto applicabile. Il presente contratto è soggetto al diritto tedesco, in particolare al diritto civile e al diritto commerciale tedesco. È escluso che trovi applicazione la Convenzione di Vienna sulla vendita internazionale di merci.
10.8 Clausola di salvaguardia. Valgono le disposizioni del presente contratto. Eventuali condizioni contrattuali del cliente non divengono parte integrante del contratto.

Domande?

Vorrebbe saperne di piú sul software PaletteCAD? Prepariamo volentieri un pacchetto info secondo i Suoi desideri.